lunedì 25 novembre 2013

il libro consigliato di questa settimana?


L'Essenza e l'Eccesso di Paolo Ulian.
Ci piace suggerirlo alla conclusione della Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti 2013.

Il libro raccoglie disegni di una serie di prodotti che rappresentano gli eccessi di un consumismo superficiale e acritico, eccessi ai quali ci siamo irresponsabilmente assuefatti negli ultimi cinquant’anni e che hanno contribuito all’alterazione ambientale del nostro pianeta.
Sono tutti quei prodotti di cui potremmo fare tranquillamente a meno ma che il sistema produttivo, veicolato dalla comunicazione pubblicitaria, é riuscito a trasformare in prodotti assolutamente indispensabili per l’uomo.
Nei disegni di Paolo Ulian, questi prodotti, come per esempio una bottiglia di diserbante, si affiancano a oggetti essenziali, come per esempio una piccola zappa, che ha la stessa funzione diserbante ma é più sana sotto tutti i punti di vista, creando così delle coppie per analogia funzionale e per contrasto etico, un prodotto che esprime gli eccessi del consumismo a un’oggetto che esprime l’essenza.
Questo libro è il catalogo di una bellissima mostra che Grazie a Best Up che ha curato la mostra a Fà la Cosa Giusta Sicilia arriverà anche a Milazzo dove o2italia la ospiterà.


lunedì 18 novembre 2013

il libro consigliato di questa settimana da o2italia?

25 modi per piantare un chiodo di Enzo Mari.

Con lo spirito curioso e concreto del bambino che imparando a sperimentare e a muoversi nel mondo acquisisce conoscenza, Enzo Mari si racconta in prima persona, dal periodo di autoformazione dell'infanzia e della prima giovinezza, tra gli anni Trenta e Quaranta, attento ai molti stimoli di una realtà difficile ma in pieno fermento, agli studi all'Accademia di Brera, alla fase di più intensa attività artistica che ha fatto di lui uno dei designer più geniali e innovativi del Novecento. Mari è sempre stato mosso dalla convinzione che progettare corrisponda a una pulsione profonda insita in ogni essere umano. Una convinzione che lo ha portato, negli anni Sessanta, a rivoluzionare il concetto di design, realizzando, con coerenza, un'"utopia democratica": disegnare e produrre oggetti belli e utili per la gente comune, fino ad allora esclusa da un'arte ritenuta elitaria. Con la fine degli anni Settanta, Mari considera conclusa l'utopia del design. Da questo punto in poi la sua testimonianza autobiografica si trasforma in una severa denuncia del progressivo degrado del lavoro progettuale odierno.
Buona lettura da o2italia

lunedì 11 novembre 2013

Un libro da leggere e un blog da visitare: Hart IV Moebel.com


Il libro è il primo risultato di una sperimentazione di design "democratico". Nato come piattaforma online per costruire mobili fai da te a basso costo, il programma Hartz IV è diventato una rete di manifattura globale. Questa variante open-source del DIY concepisce il design come una spinta verso l'autonomia su scala collettiva. A design report from Berlino by Julia von Mende
Costruire, invece di consumare" conta ormai circa 10.000 sostenitori (calcolando il numero di download dei progetti e i commenti). Le università popolari tedesche propongono già corsi specifici per costruirsi in proprio sedie a 24 euro....e il libro con tante schede  solo € 12,90.






tratto Questo da Domus 962, ottobre 2012 (http://www.domusweb.it/it/design/bauhaus-e-ritorno/)

lunedì 4 novembre 2013

o2italia il 23 e 24 novembre 2013 durante la settimana europea per la riduzione dei rifiuti sarà a Cascina Cuccagna Milano


Sabato 23 novembre 2013
ore 20:00, Stanza Capriate Primo Piano
Film Trashed (regia di Candida Brady, con Jeremy Irons, 97', Gran Bretagna, 2012)
In collaborazione con Best Up e Cinemambiente
Antonia Teatino (Liaison O2italia e Best Up ), esperta in formazione e comunicazione ambientale, presenta il film-documentario “Trashed” che indaga la portata e gli effetti del problema rifiuti in termini globali. Proiezione gratuita. 


Domenica 24 novembre 2013 
ore 10:30, Stanza Capriate Primo Piano
Tavola Rotonda Riduzione dei rifiuti: ripartiamo dal progetto
  •  –  “Cosa significa progettare per una strategia rifiuti zero”, Antonia Teatino (Liaison O2italia e Best Up )
  • –  “Il ruolo del design oggi e le frontiere della progettazione eco-sostenibile”, Francesco Faccin (designer che ha partecipato alla ricerca e selezione degli oggetti della mostra “Made in Slum” visitabile al Triennale Design Museum, nata dalla sua esperienza in uno slum vicino a Nairobi)
  • –  “Il valore dell'imperfezione: interventi di design per allungare il ciclo di vita di prodotti e materiali”, Marinella Levi e Francesca Ostuzzi (Politecnico di Milano)

Domenica 24 novembre 2013 

ore 16:45 e ore 17:45, Stanza Capriate Primo Piano  

 ore 17:45 e ore 18:45, Stanza Capriate Primo Piano 

Laboratorio per bambini dai 5 ai 14 anni
Usa prima (di buttare)... Dai una prima chance agli scarti di carta e di cartone
A cura di Antonia Teatino


Un laboratorio in cui prendere coscienza di come anche piccoli gesti a portata di bambino possono contribuire a salvare il nostro pianeta.
A partire da scarti di taglio di uno scatolificio realizzeremo kit gioco o mini-libri, rispettando il principio “Cradle
Cradle” e usando solo materiali biodegradabili e compostabili a fine vita. Attività gratuita. 

Posti limitati. 

Iscrizione necessaria su: info@o2italia.org 

www.o2italia.org

http://usaprima.blogspot.it/ 

L'iniziativa rientra nella settimana Europea per la riduzione dei rifiuti di o2italia, Liaison di o2 global network, interantional sustainable design.

 

vieni a scoprire le borse Homemade di o2italia su pinterest

...scegli il messaggio che vuoi diffondere




... scegli gli ingredienti che vuoi usare
... assapora la nostra collezione di bag Homemade su pinterest
http://www.pinterest.com/o2italia/shopper-bag-homemade-porta-la-sporta/

inizia da oggi la rubrica settimanale di o2italia dedicata ail ibri che ti fanno riflettere sul cambiamento e su cosa ognuono di noi può fare con le proprie mani

SI PUO' FARE di Birgit Vanderbeke fa riflettere sul modello comportamentale del "si può ancora aggiustare" finisce per per produrre qualcosa di più di un semplice cambiamento delle abitudini...può innescare una mentalità non più votata al consumo e allo spreco ma al lavoro manuale, alla manutenzione intelligente, all'arte della riparazione e del recupero....Lo consiglio a tutti...